Ingredienti

-Una confezione di Elgskav (400 grammi di scaglie di polpa d’alce) – in alternativa un taglio di selvaggina nella stessa forma
-Mezzo bicchiere di panna da cucina fresca (flote, 20% grasso)
-Otto porri piccoli
-Bremykt (burro 70% vaccino/30% olio di colza)
-Una macinata abbondante di spezie “Scandinavian forest” (ginepro/funghi/sale)
-Mezzo bicchiere di birra Indian Pale Ale

Procedimento

Tagliare la parte verde superiore dei porri e farne delle striscioline, quindi bollire il tutto per qualche minuto.

Far soffriggere il Bremykt e unirvi le striscioline ammorbidite. Aggiungere le scaglie d’alce e lasciar scottare. Dopo qualche minuto insaporire il tutto con le spezie “Scandinavian forest” e aggiungervi il mezzo bicchiere di birra amara.

Girare per qualche istante, quindi unirvi il mezzo bicchiere di panna. Coprire con un coperchio e lasciar cuocere a fuoco lentissimo da un’ora e mezza a un paio d’ore.
Il piatto va consumato dopo almeno una notte a riposo a temperatura ambiente.

Contorno:
Tagliare il resto del corpo dei porri in cilindri lunghi circa 10 centimetri, quindi aprirli e unirli a un tocco di Bremykt lasciato ammorbidire sul fuoco. Unire sale e pepe al limone, e lasciar cuocere per almeno mezz’ora (finché sono morbidi), unendovi acqua all’occorrenza.

verofinoinfondo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *